Come Avere Capelli Perfetti Durante la Primavera

I cambi di stagione sono sempre momenti delicati per il nostro organismo. Se il passaggio dalla stagione calda a quella fredda provoca alcuni malanni come raffreddori e influenze, il passaggio inverso può portare con sè fastidiose allergie e non solo. Quando si saluta l’arrivo della primavera, infatti, anche la nostra pelle e i nostri capelli sono soggetti a cambiamenti e stress. Soprattutto per quanto riguarda la nostra chioma, è molto importante saper prendersene cura in ogni stagione e con qualsiasi tipo di tempo. Oggi allora scopriamo insieme quali sono i 4 consigli per prendersi cura dei capelli in primavera e sfoggiare una chioma brillante a prova di sole!

Detossinare il cuoio capelluto
Dopo un lungo inverno tutto il nostro corpo si risveglia. Ecco perché, per prendersi cura dei nostri capelli durante la primavera, è necessario fare un trattamento per tutto il cuoio capelluto. In farmacia, in erboristeria e in generale in tutti i negozi beauty specializzati potrete trovare numerose maschere e lozioni da applicare subito dopo lo shampoo. In questo modo le cellule morte andranno via favorendo la ricrescita di nuovi capelli, pronti ad affrontare una nuova stagione!

Evitare temperature troppo elevate
Soprattutto chi ha i capelli lisci, deve evitare in questo periodo dell’anno di utilizzare phon e piastre a temperatura elevata. Questo perché a lungo andare le alte temperature possono sfibrare i capelli e fare perdere loro vitalità. Per chi proprio non può rinunciare alla piastra per capelli, consiglio di utilizzare un modello che permetta di regolare la temperatura e prodotti protettivi e idratanti a base naturale da applicare prima della piega.

Utilizzare i prodotti giusti
Bisogna sempre scegliere con attenzione i prodotti che usiamo quotidianamente per la cura e la detersione del nostro corpo. Per quanto riguarda la cura dei capelli in primavera, vi consiglio di evitare prodotti a base alcalina poiché sono molto aggressivi e possono a lungo andare causare dei danni al cuoio capelluto. Sono ottimi invece i prodotti a base di estratti naturali come la camomilla, il cocco, l’avena e l’olio di argan in quanto danno al capello la giusta dose di idratazione naturale.

Fate attenzione all’alimentazione
Infine, l’ultimo dei consigli per avere capelli perfetti in primavera riguarda come sempre l’alimentazione. Vi consiglio di integrare la vostra dieta quotidiana con alimenti che contengono acidi grassi Omega3, come il salmone e la frutta secca, e vitamina A e preziosi antiossidanti come le carote che vi aiuteranno a prevenire l’invecchiamento del cuoio capelluto.

Ora non vi resta che salutare l’arrivo della bella stagione e sfoggiare per l’occasione una chioma bella, sana e in forma come voi!

Cosa Vedere a Friburgo

Se hai occasione di recarti in Germania, non perdere una visita alla città di Friburgo, nel mezzo della Foresta Nera. La sua posizione e il suo caratteristico territorio di origine vulcanica la rendono una delle maggiori attrattive turistiche della Germania. Vediamo insieme come organizzarti.

Una volta giunto a Friburgo potrai servirti del trasporto urbano della Freiburger Verkehrs-AG, acquistando la tessera Regio24, che con il costo di circa 5 euro ti consente un utilizzo per tutta la giornata.

Per dormire non incontrerai grossi problemi, ci sono moltissimi alberghi per tutte le tasche, uno dei migliori è il Mercure Hotel Panorama Freiburg (4 stelle) al costo di 80 euro. Se vuoi spendere meno puoi pernottare al Mercure Freiburg am Munster (59 euro). Oltre agli hotel, puoi scegliere fra un buon numero di ostelli dove troverai comunque tutti i conforts. La città offre innumerevoli occasioni di visite, dalla bella Cattedrale in stile gotico, considerata la più bella chiesa cristiana del mondo.

Da vedere anche il Museo di storia e la Casa del Commercio, splendido esempio di architettura d’epoca. Per i bambini desta molto interesse il Museo delle Bambole e dei Giocattoli, mentre per tutti vale una passeggiata al Castello medievale di Neuenburg. Sulla collina di Schlossberg, raggiungibile a piedi, potrai ammirare uno spettacolare paesaggio sulla Foresta Nera.

Una cena tipica consigliata è quella a base di Kosse, i famosi canederli o il Rostbratwurst (salsiccia arrostita). Fra i dolci assaggia i Martinshornchen (tipici cornetti). Dopo la cena in uno dei tipici ristorantini dislocati nei vicoli colorati, ti consiglio una bella serata in Sektekellerei strasse 5 alla Cantina del Vino Rotkappchen per assaporare un buon bicchiere di vino frizzante Sekt.

Come Etichettare i File

Ogni volta che cerchi un file sul tuo pc, non sai mai dove l’hai salvato? Ti ci vuole sempre un’ora per poter trovare un file? Allora continua a leggere questa guida perchè fa per te! Con questa guida, ti spiegherò passo per passo come fare a etichettare i tuoi file così che li potrai trovare subito usando un programma: tagtofind. Adesso a lavoro, vedrai che sarà un gioco da ragazzi.

Intanto per prima cosa, devi scaricare il programma tag2find. Vai al ìsito internet, e clicca sulla voce download tag2find for windows, adesso clicca sulla voce salva file (nella piccola finestrella di internet explorer, o di mozilla) poichè il download del file possa iniziare. Adesso attendi il download ed appena scaricato, apri il file tag2find.exe facendo doppio click su di esso.

A questo punto, segui la procedura guidata per il’installazione cliccando su I have read the above License Agreement and accept it poi due volte click su next, poi click su install poi infine, per terminare la procedura di installazione del file, click su finish. Ora riavvia il pc. Dopo che il pc si sarà riavviato, il programma inizierà a funzionare.

Adesso se vuoi etichettare un file, basta che selezioni il file, poi click con il tasto destro del mouse, e click sulla voce quick tag this. Nel campo di testo che ti appare, inserisci il nome, poi click sul bottone verde. Ora quando vorrai cercare il tuo file, basta che vai acanto all’icona del programma, presente nella barra di stato, poi click su new tag browser ora digita il nome del file e così che lo troverai velocemente.

Come Lavare Pavimenti Efficacemente

Stanchi di lavare a vuoto i pavimenti, senza risultati evidenti? Ecco una guida per lavare a terra con un minimo di risultati.

Oggi sono disponibili attrezzi che permettono di fare questo tipo di pulizia velocemente, come la scopa a vapore senza fili, ma oggi vediamo come intervenire manualmente. Per meglio preparare il pavimento prima di lavarlo, spazzare è l’azione preliminare per riuscire a ottenere risultati migliori una volta che si impugna spazzettone e straccio. Quindi prima cosa sollevate le cose e gli arredi, arrotolate i tappeti in un angolo, appoggiate le sedie sul tavolo e cominciate a spazzare, o cosa migliore passate a fondo scopa elettrica o aspirapolvere:insistete maggiormente negli angoli, dove si accumula lo sporco.

Terminato ciò, preparate 2 secchi di acqua calda:in uno aggiungete il vostro detersivo abituale, o diluite a pari quantità alcool e aceto,qualche goccia di olio essenziale, che profumerà di fresco e pulito la vostra casa.bagnate lo straccio nel detersivo e sistematelo sullo spazzettone. Un trucco per pulire meglio è posare a terra disteso lo straccio,appoggiarvi lo spazzettone, e ripiegare la parte anteriore dello straccio sullo spazzettone.

Pulite con la mazza a terra avanti e indietro per almeno 2-3 metri quadri, e poi sciacquate lo strofinaccio nell’acqua pulita;terminato ciò, immergete nuovamente lo straccio nel secchio del detersivo e procedete alla pulizia della stanza.

Ricordatevi di cambiare l’acqua calda del secco per il risciacquo dello straccio. Permetterà di lavare meglio per terra, evitando di far posare i residui di sporco di nuovo sul pavimento.una volta asciutto, controllate il pavimento e valutate:se sono rimasti aloni o sporco ostinato, ripassate la stanza una seconda volta per ottenere risultati ottimali. Terminata la pulizia, sciacquate con cura i secchi e ammollate un quarto d’ora lo straccio in acqua calda e candeggina, prima di metterlo a stendere e far asciugare. Così eliminerete tutti i batteri presenti in esso. Non mi resta che augurarvi buona pulizia.

Cosa Vedere a Bregenz

Le città sui laghi sono quasi tutte piacevoli da visitare, anche solo per la vista che si gode. Bregenz è una di queste. Capitale del Voralberg, si trova sul meraviglioso lago di Costanza, uno dei più grandi laghi d’Europa. Ecco allora alcuni consigli per visitare questa cittadina che giace tra montagna e lago, così vicina alla Germania e alla Svizzera.

Dato che Bregenz rappresenta lo snodo delle strade che portano dalla valle del Reno fino alle Alpi tedesche e dei servizi di battelli sul Lago di Costanza, puoi raggiungerla sia in macchina che in treno oppure con il battello da altri punti del lago. Cittadina piacevole e tranquilla, si trova ai piedi ai piedi del monte Pfänder e si divide in Città Alta e Città Bassa. Ti consiglio di cominciare dalla Città Alta, la più antica e di riservarti la passeggiata lungolago al termine della vera e propria visita turistica.

Il simbolo della Città Alta è la Torre di Martino, in cui si trova il più grande campanile barocco a forma di bulbo dell’Europa centrale, che ospita il Museo di Storia Militare. Oltre a visitare la Torre ti consiglio di recarti anche alla Chiesa gotica di S. Gallo e a quella parrocchiale del Cuore di Gesù. Dalla Città Alta l’altopiano digrada verso il lago e verso la Città Bassa; qui si trova il Kunsthaus Bregenz, il Museo d’Arte, un edificio realizzato da lastre di vetro sovrapposte che ospita mostre molto importanti.

Dai un’occhiata anche al Palazzo della Posta Centrale, che si trova proprio lì vicino e ammira soprattutto l’orologio in alto. Questi edifici si trovano proprio sul lungolago, dove c’è anche il palco galleggiante, sede del Bregenzer Festspiele, festival estivo di musica. Qui, ogni due anni, viene rappresentata un’opera diversa, quindi se passi da quelle parti durante l’estate, puoi assistere ad uno spettacolo.

Fai due passi nelle vie del centro, ci sono bei negozi anche per lo shopping, non solo cose prettamente turistiche. Da Bregenz puoi fare un giro con il battello, toccando ad esempio Lindau, che si trova già in Germania. E se invece del lago t’interessa la montagna, puoi prendere anche la funivia panoramica che ti porta sul Pfänder, la montagna di cui ti ho parlato prima. Per non parlare poi dei dintorni, in cui puoi fare passeggiate ed escursioni.

Scroll To Top