Come Fare Amicizia con Vicini

I buoni e cordiali rapporti con i vicini di casa, meglio ancora se di vera e propria amicizia, sono fondamentali per vivere serenamente ed in tranquillità nel proprio palazzo o nel proprio quartiere. Vediamo come favorire la nascita di amicizie con i propri vicini.

Facilita la nascita di simpatie nei tuoi confronti mostrandoti sempre con un sorriso sulle labbra: dare il buongiorno o salutare con un fare amichevole mette i destinatari del saluto di buonumore. Di conseguenza, questi tenderanno a mostrarsi al loro meglio piuttosto che ad essere aggressivi, litigiosi e poco avvezzi a familiarizzare con te.

Anche se sei nuovo del quartiere o del vicinato, non barricarti in casa. Al contrario, cerca di passare tempo all’esterno della casa, nel giardino o nel cortile comune; fai jogging per le strade del quartiere; renditi disponibile nel partecipare ad attività comuni o ad incontri condominiali, organizza una festa o un barbecue per conoscere meglio i tuoi vicini.

Se hai dei bambini, invita i figli dei tuoi vicini a casa tua per merenda o per studiare con i tuoi pargoli; prendi accordi per fare dei turni per accompagnare i bambini dei vicini a scuola. Le piccole attività quotidiane aiutano le persone a conoscersi e ad avere dei rapporti cordiali. Anche se non vai d’accordo con qualcuno, sii sempre gentile e disponibile. Eviterai problemi in futuro e trascorrerai la vita in tranquillità.

Come Fare il Riso Ripieno

Un primo da presentare a tavola per pranzo è sempre un orgoglio per una brava padrona di casa, specialmente nel caso in cui ci siano ospiti. Il riso ripieno è proprio un bel primo piatto! Può essere preparato anche molto in anticipo e per gli amanti del riso è l’ideale.

Occorrente
Per 6-7 persone
Riso 500g.
2 uova sode
provola 100 g.
Salame piccante 50g.
Pomodori pelati
Formaggio grattugiato

Prepara un abbondante sugo semplice facendo soffriggere della cipolla tagliata a pezzettini piccolissimi in una casseruola.
Aggiungi il pomodoro pelato passato al passaverdura quando vedi che la cipolla è ben dorata,
metti sale e lascia cuocere a fuoco che sia vivace per un quarto d’ora circa.

Metti l’acqua sul fuoco e quando bolle, sala l’acqua e butta il riso (puoi diminuire o aumentare la quantità del riso in rapporto alle persone che dovranno mangiarne).
Rispetta il tempo di cottura del riso e poi scolalo bello brodoso.
Condiscilo, con metà del tuo sugo, nella pentola stessa in cui è avvenuta la cottura.

Imburra una teglia adatta ad andare in forno e livella uno strato di riso.
Sullo strato di riso disponi,a pezzetti o a cerchi, le uova sode (logicamente senza guscio), la provola e il salame piccante.
Metti anche altro sugo e una spolverata di formaggio grattugiato.
Ricopri con il riso rimanente, metti altro sugo e spolvera di formaggio grattugiato.
Metti la teglia col riso ripieno in forno caldo per un quarto d’ora circa, il tempo necessario per far formare una crosticina dorata.

Come Evidenziare Testo in Word

Sicuramente vi sarà capitato di dover leggere o studiare da alcuni file word, e quindi direttamente sul computer. Si sa, però, che spesso si ha la necessità di dover sottolineare ed evidenziare le parti del testo più importanti al fine di memorizzare con più facilità le parti che maggiormente ci interessano.

Microsoft Word è il programma di videoscrittura sicuramente più utilizzato su tutti i pc portatili e non, e sempre di più oggi si usa consultare testi direttamente sul e dal computer. I cosidetti Ebook sembrano quasi essere preferiti rispetto ai documenti e ai libri cartacei. Ma, in entrambi i casi, per studiare e assimilare bene i concetti, abbiamo bisogno di alcuni trucchetti.

Uno di questi è certamente evidenziare ciò che ci interessa di più del testo che stiamo studiando e leggendo: Microsoft Word consente, oggi, anche questa importante opzione. Il procedimento è davvero molto semplice, e permette un uso anche variegato di questa funzione. Per iniziare apriamo il documento word.

Una volta che si sarà aperta la finestra con all’interno in documento, concentriamoci sulla barra degli strumenti, subito in alto.Dunque, cliccare sul pulsante con scritto “abc” e sotto, appunto, evidenziato di giallo! Questo tasto vi permetterà di evidenziare tutto ciò che ritenete più importante nel testo aperto in word. Se cliccate sopra al pulsante, inoltre, potrete anche cambiare il colore dell’evidenziatore, in qualsiasi momento, differenziando, quindi, le parti sottolineate.

Una volta scelta l’opzione, quindi, cliccate su testo da evidenziare, e il testo apparirà evidenziato del colore da voi scelto. Inoltre, una volta che avrete terminato tale operazione per tutto il documento, o per una parte, dovrete salvare le modifiche apportate. Quando aprirete nuovamente il documento, esso apparirà proprio con le sottolineature da voi effettuate.

Come Fare Risotto al Basilico

l basilico è una pianta molto aromatica, e ottima per insaporire e aromatizzare i nostri piatti. Questa che ti propongo è una ricetta molto buona, profumata e semplice, da servire in ogni periodo dell’anno. La ricetta del risotto è indicata per 4 porzioni.

Occorrente
400 gr di riso
1 mazzetto di basilico
40 gr di burro
Una tazzina di vino bianco secco
50 gr di mandorle pelate
1 scalogno
1 1/4 di brodo
50 gr di parmigiano grattugiato
Sale e pepe

Prendiamo lo scalogno puliamolo e tritiamolo finemente.
In un tegame mettiamo 30 gr burro e lo scalogno tritato, facciamolo appassire a fuoco dolce, quando è ben appassita aggiungiamo il riso, e lo facciamo tostare, per qualche minuto, rimestando di continuo.
Quindi aggiungiamo la tazzina di vino secco e lasciamolo evaporare.

Quando il vino è evaporato, aggiungiamo un mestolo di brodo caldo, e portiamo a cottura, mescolando e aggiungendo di tanto in tanto altro brodo.
Nel frattempo laviamo il basilico e asciughiamolo, quindi spezzettiamo le foglie con le mani.
Aggiungiamole al riso e lasciamo cuocere per altri tre o quattro minuti.

A cottura ultimata spegniamo il risotto e aggiungiamo il rimanente burro e mescoliamo.
Rompiamo e tritiamo le mandorle finemente e spargiamole sul risotto, mantechiamo il tutto.
Aggiungiamo un pizzico di sale se occorre, il pepe a piacere e il parmigiano grattugiato, uniamo quindi con cura e serviamo.

Come Fare il Risotto ai Frutti di Mare

Il risotto è un piatto gustoso, che oltre ad essere sempre buono, ha la caratteristica di avere moltissime varianti di preparazione. In questa piccola guida, imparerai a preparare un ottimo risotto ai frutti di mare, utilizzando ingredienti semplici e seguendo una procedura tutt’altro che complicata, ma che dona ottimi risultati.

Occorrente
Una confezione di frutti di mare
Burro
Aglio
1/2 cipolla tagliate fine
Mezzo bicchiere di vino bianco
250 ml di besciamella
Prezzemolo
1/2 dado
Riso
Senape

Utilizza una padella antiaderente per sciogliere una noce di burro, in cui porre a dorare l’aglio e la cipolla (entrambi tagliati in modo abbastanza fine).
Quando questi saranno ben dorati, aggiungi i frutti di mare, mescola con un cucchiaio di legno, ed aggiungi in contemporanea il mezzo dado, facendolo sciogliere a fuoco medio.

Dopo circa 10 minuti di cottura, quando il pesce si è ben rappreso, spuma il tutto con il mezzo bicchiere di vino, facendo poi evaporare per un paio di minuti. Spegni poi il fuoco e metti da parte il tutto.
Dedicati adesso alla preparazione di una buona besciamella, o se vuoi semplificarti il tutto acquista direttamente una confezione da 250 ml (proprio la quantità necessaria).

Inserisci nella besciamella 2 spicchi d’aglio tagliati in quattro parti ciascuno, mezzo cucchiaino di senape ed un cucchiaio di vino bianco. Mescola per bene il tutto.
Prendi quindi i frutti di mare precedentemente preparati, e versali nella besciamella. Mescola bene, e gusta poi per controllare se devi o meno aggiungere un pò di sale.

Metti una pentola sul fuoco con dell’acqua salata, portandola poi ad ebollizione, ed una volta cotto il riso, scolalo. Versa all’interno della pentola 3/4 del sugo preparato, lasciandone un pò da parte.
Poni nei piatti, ed utilizza la parte precedentemente lasciata da parte per guarnire il piatto.

Scroll To Top