Come Costruire un Paralume Rustico

Costruire questa lampada è talmente facile che si può definire un gioco anche se il risultato è di effetto. Risulta essere realizzata con listelli di pino e diffonderà una luce calda e accogliente che cambierà verniciando il legno o applicando una lampadina colorata.

Occorrente
Listelli di pino
Seghetto
Corda

Tagliare i listelli in 40 pezzetti della misura in cui si desidera la grandezza del paralume. Porre una ventina di listelli uno sull’altro e perforarli a circa un paio di centimetri dalle estremità. Fare la stessa cosa a tutti i listelli. Si raccomanda di poggiare i listelli impilati su una base di legno per evitare che il legno dell’ultimo listello si spezzi durante la trapanatura.

Carteggiare ogni listello con carta abrasiva prima a grana grossa e poi fine. Ora tagliare il cordoncino in 4 pezzi della lunghezza desiderata. Porre i listelli uno sull’altro formando un quadrato di 10 listelli per lato alternando la direzione di ognuno. Infilare nei fori dei quattro angoli i 4 pezzi di cordoncino facendo un nodo sotto il primo listello in modo che non si sfilino.

Riunire in cima i quattro cordoncini e fare un nodo con il cavo elettrico del portalampada che cadrà al centro della struttura realizzata e portare tutti i fili sino al soffitto. Il peso del paralume non deve gravare sul filo elettrico. Il paralume è pronto. Si può verniciare con olio di lino o pitturare in altri colori. In questo caso è meglio colorare tutti i listelli prima del montaggio.

Come Costruire un Pendaglio da Soffitto a Forma di Asino

In questa guida vi spiego come realizzare un pendaglio da soffitto costituito da un unico grande pendaglio formato da un asino azzurro. L’ oggetto è semplice da costruire e vi permetterà di aggiungere una nota di allegria e colore nella cameretta dei vostri ragazzi. Procedete con calma e precisione per un risultato ottimale.

Occorrente
Pasta per modellare da cuocere
Filo di ferro, stuzzicadenti
Colori

Prendi un pezzetto di pasta per modellare azzurra e forma un parallelepipedo rettangolare grande, uno di dimensioni minori e infine quattro piccoli tubi. Fai poi le giare dell’ asinello modellando la pasta gialla con la punta du un dito. Attaccale sui lati del parallelepipedo grande, premendo con delicatezza. Con la pasta di vari colori vivaci, modella delle piccole uova e mettile dentro i cesti. Fai una campanella con lo stesso procedimento usato per le giare.

Ora devi modellare due palline azzurro chiaro per gli occhi e fissarle sulla testa. Spalma di colla la metà di uno stuzzicadenti e conficcalo nella base della testa, quindi anche nel corpo dell’ asinello. Taglia poi quattro pezzi di filo di ferro di 5 cm per le zampe. Bagna di colla le estremità e infilale nei cubetti per fare gli zoccoli. Taglia anche due pezzi di 4 cm per le orecchie, piegali a metà e infilali nella testa.

Taglia un pezzo di filo di ferro di 7 cm per la coda. Attorcigliane una estremità e infila l’ altra nella parte posteriore dell’ asino. Ondula poi un altro pezzo di filo di 25 cm e conficcalo nella groppa dell’ asino. Modella tre palline e infilzale con il ferro di filo lungo. Aggiungi su ogni buco una goccia di colla, poi In cima al filo, fissa la campanella e chiudi con un’ asola per poter appendere il tutto.

Come Areare il Sottotetto

Una scarsa circolazione dell’aria nel sottotetto può causare gravi ristagni di umidità sulle pareti e i soffitti di tutta la struttura della casa.
Un primo accorgimento per aumentare la circolazione dell’aria è quello di installare un ventilatore e di collocarlo nell’entrata, o nell’apertura della botola.

Se l’umidità si è condensata sul feltro sottostante le tegole, è consigliabile praticare delle incisioni per fare in modo che evapori.
Si possono collocare due file di piccoli abbaini forniti di griglie (per evitare l’ingresso di volatili e altri animali) su entrambi gli spioventi del tetto.

Se il sottotetto non è abitabile ma è grezzo, si può garantire la circolazione dell’aria lasciando libera la zona dell’intradosso, ovvero dove il tetto poggia sulle pareti, assicurandovi sempre di sistemare delle griglie o delle reti per impedire l’accesso agli uccelli.

Se il sottotetto è abitabile, può invece essere utile un deumidificatore, un elettrodomestico che permette di ridurre il livello di umidità nell’ambiente in cui viene posizionato.

Controllate regolarmente che tutte le prese d’aria siano pulite, perché generalmente queste tendono a diventare il nido di insetti ed uccelli. Per mantenerle sempre libere, posizionate un pezzo di zanzariera sul lato esterno delle prese d’aria.

Come Costruire la Dama Cinese

Il gioco dei tappi. Ecco come è denominato il famoso gioco della dama cinese. E’ una tavoletta composta da fori, dove quello centrale deve essere libero. Un tappo salta un altro, così che quello saltato è mangiato. Un pò di tempo libero occorre per meditare sulla soluzione di questo gioco. Con esso potete fare a meno dei compagni di gioco ed è un modo semplice per distrarvi un pò. Costruire la dama cinese è semplice. Ecco come fare.

Occorrente
Base quadrata in teak massiccio spessore 2,5 cm,lato 2,2 cm
Pezzo di compensato
Morsetto a vite
Compasso
Squadra
Mecchia
Trapano con supporto a colonna
Bastone per tende di 1 m
Blocchetto di legno
Temperamatite
Seghetto

Per fare del vostro gioco dei tappi un oggetto decorativo, dovrete scegliere con cura il legno adatto. E’ consigliabile adoperare del legno pregiato massiccio, come quello usato per questo lavoro, il teak. Ovviamente dovrà essere un legno massiccio ben stagionato. Questa base quadrata in teak massiccio ha uno spessore di 2,5 cm e il lato di 22 cm. I campi da gioco di compensato si dovranno rivestire su entrambe le facce con la stessa qualità di legno, in modo da evitare il pericolo che si deformino. Il modello si disegna con l’aiuto del compasso e della squadra. Questo lavoro deve essere fatto con la massima cura e attenzione.

La maschera per eseguire i fori del diametro di 10 mm si costruisce con un pezzo di compensato su cui si disegna un triangolo equilatero. La distanza tra i fori deve essere di 2,5 cm.
Nella fase successiva di lavoro si faranno i fori per i tappi. A questo scopo si usa una mecchia, utensile che darà il risultato ottimale, basta però usarla con un trapano montato su supporto a colonna. Più la foratura sarà precisa, più facile sarà poi servirsi del gioco. All’inizio i tappi dovranno andare un pò stretti, poi con il tempo si allargheranno. Per prima cosa bisogna praticare il foro centrale.

Praticato il foro centrale, bloccate la maschera alla base quadrata con un morsetto a vite. Inserite un tappo e continuate a forare. Per evitare che i tappi non siano troppo stretti, costruite un alesatore limando delle scanalature all’esterno di un tubo di ottone del diametro di 10 mm, poi ripassate i fori.
I tappi possono essere realizzati con vari materiali: legno, metallo non ferroso, plexiglas. Quelli usati in questo lavoro sono stati ricavati da un bastone per le tende. Per tappi alti 26 mm, come nel nostro caso, è sufficiente un bastone lungo 1 m. Per tagliarli usate un seghetto.

Prendete un blocchetto di legno e praticateci dei fori ciechi profondi 25 mm.
Inseritevi i tappi e carteggiateli. Quindi capovolgeteli e levigateli anche all’altra estremità.
Per far si che i tappi si inseriscano facilmente nei fori del gioco, dovete smussarli.
Ciò si ottiene con due semplici giri di temperamatite per ogni tappo. Ricordatevi che i tappi dovranno essere in armonico contrasto di colore con la superficie del campo da gioco.
Ora che la dama cinese è completa e finita potete iniziare a giocare.

Come Costruire un Pannello per gli Attrezzi

Se i vostri attrezzi sono in ordine e a portata di mano il lavoro vi sembrerà più semplice da realizzare e otterrete così anche dei risultati migliori. Questa guida vi dà le indicazioni per costruire un utilissimo portautensili che finalmente ripristinerà l’ordine all’interno del vostro garage.

Occorrente
Un pannello o tavola in truciolato
Chiodi a testa bombata
Tasselli da parete
Guarnizioni in gomma
Ganci ad S
Bulloni a collo d’oca
Fermagli ad anello

Se avete già un banco da lavoro all’interno del vostro garage o magazzino, allora collocherete questo portautensili proprio al di sopra di esso.Procedete ad applicare la tavola in truciolato (se avete quello forato sarà meglio dal momento che esso rende ancora più semplice la sistemazione degli attrezzi), alla parete.

Per farlo utilizzate i chiodi con la testa bombata e i tasselli da parete. Sistemate fra la tavola e la parete delle guarnizioni di gomma (quelle che si usano solitamente per i rubinetti andranno benissimo), in modo da lasciare 5 mm di spazio. Questo infatti vi permetterà di sistemare i diversi ganci che vi permetteranno di appender gli attrezzi.

Fissate i ganci ad S e i bulloni a collo d’oca attraverso le opportune perforazioni o fori trapanati. Questi vi permetteranno di appendere attrezzi come seghe e martelli. Sistemate dei fermagli ad anello per appendere i manici di attrezzi come i cacciavite e gli scalpelli. Disponete gli attrezzi in modo da avere a portata di mano quelli di uso più frequente.

Scroll To Top