Come Costruire la Dama Cinese

Il gioco dei tappi. Ecco come è denominato il famoso gioco della dama cinese. E’ una tavoletta composta da fori, dove quello centrale deve essere libero. Un tappo salta un altro, così che quello saltato è mangiato. Un pò di tempo libero occorre per meditare sulla soluzione di questo gioco. Con esso potete fare a meno dei compagni di gioco ed è un modo semplice per distrarvi un pò. Costruire la dama cinese è semplice. Ecco come fare.

Occorrente
Base quadrata in teak massiccio spessore 2,5 cm,lato 2,2 cm
Pezzo di compensato
Morsetto a vite
Compasso
Squadra
Mecchia
Trapano con supporto a colonna
Bastone per tende di 1 m
Blocchetto di legno
Temperamatite
Seghetto

Per fare del vostro gioco dei tappi un oggetto decorativo, dovrete scegliere con cura il legno adatto. E’ consigliabile adoperare del legno pregiato massiccio, come quello usato per questo lavoro, il teak. Ovviamente dovrà essere un legno massiccio ben stagionato. Questa base quadrata in teak massiccio ha uno spessore di 2,5 cm e il lato di 22 cm. I campi da gioco di compensato si dovranno rivestire su entrambe le facce con la stessa qualità di legno, in modo da evitare il pericolo che si deformino. Il modello si disegna con l’aiuto del compasso e della squadra. Questo lavoro deve essere fatto con la massima cura e attenzione.

La maschera per eseguire i fori del diametro di 10 mm si costruisce con un pezzo di compensato su cui si disegna un triangolo equilatero. La distanza tra i fori deve essere di 2,5 cm.
Nella fase successiva di lavoro si faranno i fori per i tappi. A questo scopo si usa una mecchia, utensile che darà il risultato ottimale, basta però usarla con un trapano montato su supporto a colonna. Più la foratura sarà precisa, più facile sarà poi servirsi del gioco. All’inizio i tappi dovranno andare un pò stretti, poi con il tempo si allargheranno. Per prima cosa bisogna praticare il foro centrale.

Praticato il foro centrale, bloccate la maschera alla base quadrata con un morsetto a vite. Inserite un tappo e continuate a forare. Per evitare che i tappi non siano troppo stretti, costruite un alesatore limando delle scanalature all’esterno di un tubo di ottone del diametro di 10 mm, poi ripassate i fori.
I tappi possono essere realizzati con vari materiali: legno, metallo non ferroso, plexiglas. Quelli usati in questo lavoro sono stati ricavati da un bastone per le tende. Per tappi alti 26 mm, come nel nostro caso, è sufficiente un bastone lungo 1 m. Per tagliarli usate un seghetto.

Prendete un blocchetto di legno e praticateci dei fori ciechi profondi 25 mm.
Inseritevi i tappi e carteggiateli. Quindi capovolgeteli e levigateli anche all’altra estremità.
Per far si che i tappi si inseriscano facilmente nei fori del gioco, dovete smussarli.
Ciò si ottiene con due semplici giri di temperamatite per ogni tappo. Ricordatevi che i tappi dovranno essere in armonico contrasto di colore con la superficie del campo da gioco.
Ora che la dama cinese è completa e finita potete iniziare a giocare.

Come Costruire un Pannello per gli Attrezzi

Se i vostri attrezzi sono in ordine e a portata di mano il lavoro vi sembrerà più semplice da realizzare e otterrete così anche dei risultati migliori. Questa guida vi dà le indicazioni per costruire un utilissimo portautensili che finalmente ripristinerà l’ordine all’interno del vostro garage.

Occorrente
Un pannello o tavola in truciolato
Chiodi a testa bombata
Tasselli da parete
Guarnizioni in gomma
Ganci ad S
Bulloni a collo d’oca
Fermagli ad anello

Se avete già un banco da lavoro all’interno del vostro garage o magazzino, allora collocherete questo portautensili proprio al di sopra di esso.Procedete ad applicare la tavola in truciolato (se avete quello forato sarà meglio dal momento che esso rende ancora più semplice la sistemazione degli attrezzi), alla parete.

Per farlo utilizzate i chiodi con la testa bombata e i tasselli da parete. Sistemate fra la tavola e la parete delle guarnizioni di gomma (quelle che si usano solitamente per i rubinetti andranno benissimo), in modo da lasciare 5 mm di spazio. Questo infatti vi permetterà di sistemare i diversi ganci che vi permetteranno di appender gli attrezzi.

Fissate i ganci ad S e i bulloni a collo d’oca attraverso le opportune perforazioni o fori trapanati. Questi vi permetteranno di appendere attrezzi come seghe e martelli. Sistemate dei fermagli ad anello per appendere i manici di attrezzi come i cacciavite e gli scalpelli. Disponete gli attrezzi in modo da avere a portata di mano quelli di uso più frequente.

Come Costruire un Paralume Orientale

In questa guida vi illustrerò come realizzare un paralume in stile giapponese semplicemente partendo da normali spiedini! E’ un oggetto che lascerà stupiti i vostri amici e allo stesso tempo darà atmosfera alla stanza. Seguitemi nella guida di oggi.

Occorrente
2 confezioni di spiedini legno 15 cm
2 confezioni di spiedini legno 25 cm
Un tubetto di colla a presa rapida

Prendi un cartone e col compasso disegna 2 cerchi da 12 cm di raggio. All’interno di questo cerchio disegna un esagono, che sarà poi la forma del nostro paralume.
Ora che hai i due esagoni di cartone ritagliali, perchè saranno la base e l’intelaiatura, della nostra lampada. Posiziona un esagono sul tavolo, e incolla in corrispondenza di ogni angolo, ed in verticale, 6 spiedini da 25 cm.

Ora prendi quelli da 15 cm e incollali a 5 mm di distanza l’uno dall’altro, ed in orizzontale, in modo da ottenere un reticolo. Compi questo passaggio per tutti e 6 i lati. Ora che hai ottenuto il contorno del paralume, passiamo alla sommità. Prendi della carta da pacchi, ritagliala sempre a forma di esagono come i 2 cartoncini e taglialo però a metà, in modo che questo taglio rimasto consenta il passaggio dei fili.

Sulle due metà dell’esagono, spalma un bel pò di colla e attacca tutti gli spiedini rimasti, sempre in ordine orizzontale o verticale a tuo piacimento.
Metti il “tetto” così realizzato sulla lampada, ed è pronta!
Ora basta infilare un portalampada già dotato di filo elettrico e una lampadina e il nostro paralume è pronto per essere usato.

Come Costruire il Gioco dell’Oca

Il gioco dell’oca è un classico dei giochi da tavolo, forse il più famoso e il più semplice da giocare e allo stesso tempo, tra i più divertenti. In questa guida trovi le istruzioni per realizzare tutti gli elementi necessari per giocare (dal tabellone alle pedine, al dado). Alla fine potresti scoprire che costruirlo è quasi più divertente che giocarci.

In primo luogo, va precisato che puoi costruire il gioco come più ti piace. Puoi scegliere la forma, il numero di caselle, la grandezza e i colori che preferisci. Quello che ti propongo è un modello ispirato al gioco classico ma, come detto, puoi personalizzarlo come vuoi.
Su un grosso foglio di cartoncino, disegna una forma a spirale come quella nell’immagine.
Poi, all’interno della spirale, disegna le caselle semplicemente tracciando delle linee verticali parallele distanziate tra loro di 4-5 centimetri. Devi disegnare 63 caselle.
Numera le caselle iniziando dalla parte esterna e procedendo verso l’interno della spirale.

Quando avrai numerato tutte le caselle, devi contrassegnare alcune di esse con dei simboli e disegni che hanno diversi significati.
Su ogni nove caselle, a partire dalla casella 9 (quindi nelle caselle numero 9, 18, 27, 36, 45, 54 e 63) disegna un’oca: chi finisce in queste caselle può lanciare di nuovo i dadi.
Nella casella 6 disegna un ponte (che ha un significato uguale alle caselle con l’oca) e nella 19 una casa che indica che bisogna stare fermi 3 turni.
Alle caselle 31 e 51 raffigura un pozzo (si rimane fermi finché non arriva nella casella un altro giocatore).
Nella casella 42 disegna un labirinto a indicare che si deve tornare alla 39;
Infine, nella casella 58 raffigura uno scheletro che significa che si torna alla 1.

A questo punto il tabellone è pronto, passa a costruire le pedine.
Puoi disegnare delle oche e dipingere con colori differenti. Poi ritagliale lasciando un lembo bianco di carta sulla parte inferiore in modo che ripiegandolo, formi una base d’appoggio.
Puoi anche creare delle piccole statuine con il Das o la creta oppure, più semplicemente, puoi utilizzare dei bottoni con colori diversi (uno per ogni giocatore). Insomma, dai sfogo alla tua fantasia.

L’ultimo passo e la costruzione del dado. Disegna un modello simile a quello mostrato in questa immagine e ritaglialo. Piega tutte le parti lungo le linee e passa un leggero strato di colla sulle linguette che stanno ai lati dei quadratini. Poi, richiudi il tutto dando la tipica forma a cubo.

Volendo, puoi anche utilizzare una piccola scatola cubica scrivendo su ogni faccia i numeri.

Come Realizzare un Gatto con gli Origami

Con l’origami è possibile costruire un po’ tutto l’importante è, partendo dalle realizzazioni più semplici, diventare via via sempre più padrone della tecnica. Ad un livello superiore è possibile realizzare anche modelli in 3d. Con questa guida voglio insegnarvi a costruire la faccia di un micetto.

Prendete un foglio quadrato e, se colorato o decorato, ponetelo in maniera che la parte bianca sia rivolta verso l’alto. Disponetelo sul tavolo a guisa di un rombo e piegatelo unendo idealmente il vertice destro e il vertice sinistro. Adesso piegate ulteriormente il foglio in maniera da ottenere due triangoli rettangoli sovrapposti.

Aprite nuovamente il foglio in maniera da ritornare al primo triangolo ottenuto. Piegate il triangolo a partire dalla base inferiore in modo da ottenere due ulteriori triangoli rettangoli con un vertice rivolto verso l’alto. I nuovi triangoli devono avere le punte alla stessa altezza della punta del viso.

La punta alta del viso va adesso piegata in maniera che il vertice sia rivolto verso il basso. Adesso rigirate la costruzione così ottenuta e iniziate a decorarla aggiungendo i dettagli del viso, oppure facendo una caricatura dell’animale stesso o di una persona da prendere bonariamente in giro.

Scroll To Top