Come Costruire un Vaso Portafiori

La montagna è la mia passione e durante l’estate faccio con i miei genitori delle lunghe e belle escursioni. Durante una di queste escursioni ho scorto un bel gruppetto di fiori e non ho resistito al desiderio di raccoglierle. Riposteli gelosamente in una scatola vuota, giunto a casa li sistemai in vari vasi, ma nessuno di questi mi sembrava conveniente per contenerli. Per questo mi sono preoccupato di prepararne uno in ceramica.

Impastiamo l’argilla per renderla omogenea e per rimuovere le bolle d’aria interne ad essa. Modelliamo la lucerna utilizzando un mini tornio. Formiamo un foglio per il basamento. Prepariamo il basamento. Prepariamo il colombino. Sovrapponiamo i colombini per la preparazione del vaso. Lisciamo i punti di unione dei colombini. Prepariamo il manico.

Attacchiamo il manico. Rifiniamo i punti di unione del manico e modellatura. Aspettiamo l’essicazione nello stesso ambiente di modellatura. Facciamo una prima cottura nel forno. Aspettiamo il raffreddamento del biscotto. Puliamo con la spazzola. Asportiamo la polvere con la spugna. Prepariamo lo smalto ceramico; facciamo sciogliere lo smalto ceramico, e coliamo il liquido attraverso un colino.

Immergiamo un coccio per la prova nello smalto e quindi del vaso in modo da ricoprirlo completamente con lo smalto. Aspettiamo l’essiccazione per dodici ore. Prepariamo nello stesso modo lo smalto rosso che si userà per la decorazione esterna del vaso. Aspettiamo l’essiccazione per 12 ore. Ricopriamo esternamente il vaso con la cristallina spruzzandola con l’aerografo. Cuociamo le vernici nel forno. Facciamo raffreddare il forno.

Come Fare una Borsa in Pelle in Casa

Se hai una vena creativa, e ti piace lo stile un po’ particolare, con questa guida ti spiegherò come fare una borsa in pelle con le tue mani. Bastano, infatti, poche mosse per creare una borsa a busta (di quelle che portano i postini) perfetta da portare con abiti e maxi cardigan in stile hippy.

Occorrente
Due metri di pelle
Una perforatrice
Forbici
Cordicella in pelle

Taglia e buca.
Taglia un pezzo di pelle della misura di 85 cm per 25 cm, arrotondando una delle due estremità che ti servirà per fare il battente della tua borsa. Con una perforatrice fai il buco per ogni centimetro lungo i bordi, lasciando senza buchi il battente. Sembra una cosa difficile, ma è più è semplice a farsi che a spiegarlo. Vedrai che non avrai problemi.

Prepara i lati.
Adesso devi tagliare due rettangoli della lunghezza di 30 cm per 10 cm, per realizzare i lati. Con la perforatrice, fai un buco per ogni cm lungo i bordi e, dopo, cucili al corpo della tua borsa con il cordino in pelle. Quando finisci cerca di fare un nodo ed elimina le parti in eccedenza.

Perfeziona.
Non ti resta che tagliare altri due pezzi di pelle della misura di 50 cm per 6,50 cm che dovrai cucire insieme e successivamente attaccarli ai lati della borsa. Infine, fai un buco sul davanti e sul battente per fare la chiusura della borsa. Controlla di aver fatto tutto con minuzia e precisione, soprattutto i buchi, e la tua borsa hippy è pronta per essere sfoggiata!

Come Eseguire Posa di Lastricati di Pietre Permeabili

In questa guida vedremo come eseguire la posa di lastricati di pietre permeabili per la protezione ambientale. Prima di tutto bisogna dire che questo lavoro non è per niente facile da eseguire ma con questa guida potrai riuscirci senza troppi problemi.

Se le terrazze o i viali dei giardini sono lastricati in modo convenzionale, l’acqua piovana scorre di regola attraverso il lieve dislivello delle superfici trattate, fino al prato o alle aiuole del giardino, dove si infiltra lentamente. Nell’area di accesso al garage o nelle piazzuole di parcheggio l’infiltrazione ai bordi del lastricato non è quasi mai possibile.

Qui devono essere previsti due punti di drenaggio che conducono quindi l’acqua piovana nei canali. Un’infiltrazione di questo tipo su grandi superfici interviene in modo considerevole sull’equilibrio idrico domestico, poichè la falda acquifera può calare. L’utilizzo di materiale da lastricato adatto rappresenta in molti casi un rimedio.

Da una parte offre la necessaria stabilità e dall’altra lascia filtrare l’acqua delle precipitazioni. In questo modo si impedisce l’infiltrazione nelle superfici. Le pietre di calcestruzzo mostrate in questa pagina, ad esempio, possiedono un sistema di canalizzazione brevettato. Il lavoro è terminato.

Come Eseguire la Piastrellatura delle Pareti a Mosaico

In questa guida vedremo come eseguire la piastrellatura delle pareti a mosaico. Le piastrelle a mosaico possono essere usate per rivestire sia il pavimento sia le pareti di una stanza. Sono per lo più in ceramica, nonostante si stiano diffondendo anche quelle in vetro e in marmo di piccole dimensioni.

Predisporre il pavimento per la piastrellatura e procedere disponendo le tessere di dimensioni maggiori. Regolare il punto di partenza in modo da ridurre al minimo i tagli di piastrelle necessari; per far ciò puoi allargare o comprimere le fughe. Sezionare le lastre di piastrelle tagliandole dalla parte posteriore. Lavorare di volta in volta, solo su un quarto della superficie complessiva.

Per mantenere allineate le piastrelle, tracciare sul pavimento una griglia, che vi servirà da riferimento costante per stabilire dove dovrà cominciare e terminare ogni lastra di piastrelle. Applicare l’adesivo con una cazzuola dentata da 6 millimetri. L’adesivo per pavimenti a mosaico deve essere leggermente più secco di quello usato per le piastrelle più grandi. E’ infatti molto facile che le singole piastrelle affondino nell’adesivo morbido.

Collocare le piastrelle nella griglia disegnata sul pavimento. Inserire le piastrelle pressando con un pezzetto di legno piatto. Riallineare eventuali piastrelle disallineate. Stare attenti a non ritrovarti chiuso in un angolo. Preparare i fogli destinati ai bordi mentre procedi: potresti avere difficoltà ad applicarli una volta completata una parte considerevole della piastrellatura.

Come Eseguire Pavimentazione a Secco

I modi per poter pavimentare una stradina, o un sentiero, possono essere tanti, ma uno dei più belli e particolari è quella a secco, dove vengono utilizzati dei mattoni. Con questa guida potrai imparare ad eseguire questa operazione con le tue stesse mani.

La prima operazione che dovrai eseguire per realizzare la pavimentazione a secco, sarà di cominciare posando i mattoni secondo il disegno che tu stesso dovrai scegliere, per esempio potrai realizzarlo a scacchiera, sistemandoli con cura uno a contatto dell’altro. A questo punto, sistema i mattoni assestandoli bene nel terreno, ma fai attenzione a non esercitare eccessiva pressione per non alterare il livello del letto di sabbia.

Una volta che avrai eseguito questa operazione, tieni presente che se un mattone penetra eccessivamente, dovrai toglierlo, aggiungere altra sabbia e quindi posalo nuovamente a livello. A questo punto, livella i mattoni che vai mettendo, battendoli con un mazzuolo su una robusta tavola di legno. Quindi controlla il risultato con una livella a bolla.

Per eseguire al meglio questa fase, dovrai appoggiare la livella su una tavola e controlla che il sentiero sia ben assestato e che abbia la corretta inclinazione laterale per permettere all’acqua piovana di scorrere via. Una volta terminato, con una scopa a setole morbide, passa della sabbia sulla superficie del sentiero, per riempire gli spazi tra i blocchetti.

Scroll To Top