Come Dipingere Mobili di Legno

Molto spesso accade che nelle soffitte, nelle cantine, nei ripostigli, si accumulino, assieme ad un enorme quantità di oggetti di vario tipo, anche mobili, lì riposti dopo l’uso, in attesa di essere smaltiti; di norma si tratta di oggetti ancora in buono stato di conservazione, che possono quindi diventare l’occasione giusta per cimentarsi in una attività di restauro e di decorazione. Questa guida spiegherà come recuperare un vecchio mobile abbandonato per poterlo riutilizzare.

Come prima operazione è necessario provvedere alla pulizia della superficie da dipingere, rimuovendo accuratamente la polvere e qualsiasi altra traccia di sporcizia che sicuramente si sarà depositata durante il periodo di disuso del mobile; si tratta inoltre di un ottimo metodo per controllare che il legno sia in buono stato di conservazione, accertandosi soprattutto con non sia presente il degrado dovuto alla presenza di tarli.

Proteggere con un telo plastificato la superficie di lavoro e cominciare a stendere su tutta la superficie che si intende poi dipingere uno strato omogeneo e ben tirato di cementite, applicandola con il pennello, e avendo cura di evitare strati troppo spessi o accumuli di prodotto (che risulterebbero poi visibili compromettendo il risultato finale). Lasciare asciugare prima di procedere.

Una volta controllato che la cementite si sia perfettamente asciugata, e abbia quindi creato una base ottimale per permettere al successivo strato di colore di aderire meglio, è possibile cominciare a dipindere. Diluire il colore a smalto avendo cura di mescolare bene, e cominciare a stenderlo con il pennello, scaricandolo dopo averlo intinto; è bene che le pennellate seguano il più possibile la stessa direzione e che lo strato di colore sia il meno spesso possibile, per evitare gocciolature soprattutto lungo le superfici verticali o inclinate.

Il tempo di asciugatura di un colore a smalto è di almeno 24 ore; potrebbe essere necessario anche un tempo maggiore soprattutto se l’ambiente in cui si trova il mobile è particolarmente umido. In ogni caso è sempre necessario attendere fino ad una completa asciugatura per procedere con la stesura di un secondo strato di colore! Dipingere su uno strato di colore ancora umido non solo risulterebbe particolarmente difficile, ma compromettere l’effetto finale.

Come Dipingere un Comodino con un Orsetto

Un tocco di tenerezza e fantasia per la stanza dei nostri bambini non guasta mai. Realizzare il comodino con un dolce orsetto, risulterà un lavoro molto divertente e facile grazie alla guida che ti spiega passo dopo passo come svolgere il lavoro. La difficoltà è media ed il costo dei materiali per la realizzazione è abbastanza ristretto.

Inizia col carteggiare leggermente il comodino e con un panno umido raccogli i residui della polvere, in secondo momento con un pennello piatto stendi la vernice di fondo trasparente. Stendi su tutto il comodino il colore acrilico beige rosato, in modo non uniforme.Posiziona la carte grafite e la carta da lucido. Utilizzando lo stilo, trasferisci il cartamodello sulla superficie grazie all’utilizzo della carta grafite.

Inizia a dipingere il corpo dell’orsetto. Utilizzando il colore acrilico terra di Siena e beige andando a picchiettare contemporaneamente piccole zone di colore.Prosegui il lavoro dipingendo rispettivamente il vestitino, le scarpette ed il cappello con il colore rosa.Procedi stendendo uno strato di colore nelle zone già dipinte precedentemente e crea delle ombreggiature su tutto il corpo dell’orsetto del suo vestitino.

Lumeggia il corpo dell’orsetto ed il musetto con il colore acrilico bianco, dipingendo anche le rispettive guance rosa.Con il pennello tondo aggiungi tanti piccolo pois bianchi sul cappelloe aggiungi ulteriori dettagli come i fiocchi sulle scarpe ed il fiocchetto della maglia.Infine rifinisci tutto il lavoro con una passata di vernice finale opaca spray a solvente per proteggere il lavoro e poterlo finalmente collocare.

Come Decorare delle Porcellane a Terzo Fuoco

Come sanno essere tristi a volte delle porcellane, vi verrebbe voglia di buttarle via. Non lo fate, anzi seguite questa guida che con pochi e semplici passi vi aiuterà a domare un aspetto nuovo alle vostre tristi porcellane. Non bisogna essere decoratori per dare vita alle porcellane.

Occorrente
1 sottopentola in porcellana e legno
1 portauova in porcellana
1 saliera in porcellana
Colori per decorazione a terzo fuoco: marrone chiaro, giallo bruno, giallo sole, giallo uovo,verde chiaro, verde scuro, rosa, rosso fuoco, grigio azzurro, azzurro cielo
Silicone per vetri
Pennelli

Per un allegro completo da cucina, ispirato agli animali della campagna, ecco un sottopentola, una saliera, e un portauova in porcellana, decorati a terzo fuoco con simpatici pulcini appena usciti dal loro guscio. Per decidere esattamente quale disegno realizzare, potete prendere spunto da bigliettini augurali o carte regalo; grande fonte di ispirazione sono anche gli schemi dei ricami.

Il sottopentola è formato da una piastrella di porcellana e da un supporto di legno. Realizzate il disegno della gallina con la tecnica del delineo. Dopo aver cotto il disegno e realizzato la colorazione, ricuocete la piastrella. Incollate, con il silicone per vetri, la piastrella alla cornice di legno, mettete sopra un peso e lasciate riposare il tutto una notte. Per decorare la saliera e il portauova, procedete nello stesso modo, variando il disegno.

Se preferite, potete sostituire gli oggetti in porcellana con un completo in ceramica. Ricordatevi però che il supporto di ceramica risponde diversamente dalla porcellana: il delineo tende a essere più marcato e il colore più vivace. Tenetelo presente quando decidete di dipingere un completo per la cucina o per il bagno. Se volete che la resa sia uguale, scegliete oggetti dello stesso materiale.

Come Decorare Lanternine con Carta da Lucido Metallizzata

Per decorare ed abbellire in modo personalizzato e semplice delle comuni lanternine,usando la carta da lucido metallizzata opportunamente decorata, occorre procurarsi i supporti necessari e seguire le istruzioni tecniche qui illustrate. In breve otterrete un oggetto colorato e unico.

Occorrente
Carta da lucido metallizzata vari colori
Righello
Lanterne
Cutter
Colla
Stampini
Martello
Giornali

Per iniziare dovete calcolare con cura e precisione, le dimensioni dei lati della lanterna da decorare. Dopodiché, occorre prendere i fogli di carta da lucido metallizzati di colori diversi ed armonici tra loro, e ricavare da questi 4 rettangoli delle stesse dimensioni della lanternina da decorare.

A questo punto, prendete degli stampini, puliteli accuratamente e dopo prendete il martello, poi iniziate a forare in modo fantasioso e creativo, i vari fogli di carta da lucido metallizzati precedentemente ritagliati. Quindi create vari decori casuali, spargendoli lungo la superficie dei vari rettangoli di carta.

Per completare, una volta tolti i vetri della lanterna, stendete la colla lungo i bordi dei vari rettangoli di carta da lucido preparati ed applicateli con precisione al posto dei vetri della lanterna. Infine, fissate i vetri della lanterna mantenendo la carta da lucido decorata sulla parte esterna della lanterna. Analogamente decorate altre lanternine.

Come Dipingere Muro a Pois

Ecco qui la guida su come dipingere un muro a pois, da abbinare a un arredamento particolare, magari per un\a amante degli anni 70! Ma dipingere un muro a pois perfetti non è affatto facile, perciò ecco qui un metodo più veloce, senza dover sporcare e sopratutto facile. Che aspetti, prendi in mano pennello e vernice fluorescente!

Occorrente
Vernice rosa e nera
Vernice trasparente fluorescente
Pennello e spugna
Nastro adesivo di carta
Stencil a cerchio

Per prima cosa acquista tutto il necessario in una ferramenta; passa due o tre mani di vernice rosa, in modo da ottenere un muro dal colore molto compatto e intenso. Ora, prendi della carta lucida, un taglierino, una matita e la sagoma di una cerchi con un raggio di 10 centimetri. Prendi la carta lucida e taglia con taglierino, squadre e riga un quadrato di 20 per 20, poi centra nella carta lucida la sagoma tagliata di un cerchio, e taglia anche questo.

Dopo aver fatto asciugare il muro (in genere sono un paio di giorni, ma questo dipende dalla vernice, perciò guarda sulla confezione), usa un tiralinee per creare una rete; ad ogni che le la rete forma, centra lo stencil, incolla i tre lati al muro con del nastro adesivo di carta e con una spugnetta (va bene, in casi estremi, anche la spugnetta cosmetica o la spugna da cucina, basta che sia porosa), picchetta il colore nello spazio dentro il cerchio, e così via per tutta la rete, che successivamente potrai cancellare con uno straccio inumidito con poca acqua. Fai asciugare per il tempo necessario.

Se la base che hai passato è il rosa, allora fai i pois neri, o comunque di un colore scuro che vada a coprire lo sfondo, mentre se hai scelto una base bianca o chiara, fai i pallini più scuri. Per dare il tocco anni 70 e comunque per fissare il muro e lucidarlo, fai una o più mani di vernice fissante trasparente fluorescente, che farà riflessi molto “da palla da discoteca” con tutti i riflessi alla luce.

Scroll To Top