Come Preparare i Fusilli con le Cannocchie

Questa guida insegna a preparare i fusilli con le cannocchie. Cosa sono le cannocchie? Sono delle cicale di mare,che si reperiscono facilmente anche nei supermercati! Provate a preparare un piatto unico nel suo genere, seguendo pochi e semplici passi.

Occorrente
Fusilli gr 350
12 cannocchie
1 piccola cipolla
1 falda di peperone
Peperoncino
Pomodorini
Prezzemolo
Olio extravergine d’oliva
Sale

Prendiamo innanzitutto i nostri ingredienti e disponiamoli sul tavolo. Facciamo soffriggere, in una grande padella con l’olio d’oliva, la cipolla tritata, un po’ di peperoncino spezzettato, il peperone a striscioline, sale e i pomodorini spaccati. Nel frattempo, mettiamo l’acqua per la pasta sul fuoco e portiamola ad ebollizione.

Quando il peperone e i pomodorini iniziano ad ammorbidirsi (pochi minuti), aggiungiamo le cannocchie pulite, ma intere, in un’unica fila e non sovrapposte. Copriamo con un coperchio fino alla cottura delle cannocchie stesse (diventano bianche e anche queste sono pronte in pochi minuti, quindi facciamo molta attenzione!).

Nel frattempo, buttiamo la pasta nell’acqua salata e, mentre cuoce, scoperchiamo la padella e tagliamo le cannocchie a pezzi, utilizzando una forbice da cucina. A piacimento, aggiungiamo poco sale. Scoliamo la pasta e facciamola saltare in padella con il sugo, aggiungendo alla fine il prezzemolo tritato.

Come Preparare i Fusilli con Crema di Peperoni

Questa è una ricetta di media difficoltà che vede i fusilli nella veste protagonista, le quantità riportate sono adatte per 2 persone; il tempo di preparazione è sostanzialmente breve, infatti è pari a soli 15 minuti; il tempo di cottura è 15 minuti.

Occorrente
200 gr Fusilli
1 Mozzarella
40 gr Pomodori secchi sott’olio
5 Mandorle sgusciate e spellate
2 cucchiai di Olio extra vergine di oliva
1 Peperone rosso di medie dimensioni
Sale e Pepe

Per cominciare dovrai abbrustolire il peperone sulla fiamma o sul grill del forno, dopodichè va spellato e si devono eliminare anche i suoi semi, successivamente va tagliato a fettine e passato nel mixer insieme ai pomodori secchi sgocciolati, nel mentre puoi già iniziare a fare bollire l’acqua per la pasta.

Fatto questo dovrai raccogliere il precedente preparato in una ciotola, aggiungi l’olio, metti sale e pepe a piacere, ma ovviamente senza esagerare; usando un altro padellino antiaderente (oppure se preferisci puoi usare il forno) faitostare le mandorle etritale in pezzettini piuttosto piccoli, intanto dovrebbe già essere l’ora di “buttare” la pasta.

Controllate di tanto in tanto la cottura della pasta, quando sarà praticamente ultimata va lessata e scolata al dente, successivamente andrà condita con la crema di peperone precedentemente preparata, aggiungendo anche le mandorle e la mozzarella tagliata a piccoli cubetti, fatto questo il piatto è pronto per essere servito.

Come Preparare Fusilli alla Pugliese

Ecco pronta per te questa guida contenente una ricetta che ti permetterà di realizzare uno squisito primo piatto: fusilli alla pugliese. La preparazione di questo piatto richiede 30 minuti ed è abbastanza facile. Accompagna questi fusilli con un vino bianco secco.

Occorrente
300 gr di fusilli
2 patate
500 gr di pomodori pelati e tritati
2 cipolle
1 costa di sedano
Peperoncino in polvere
1 cucchiaio di pangrattato
Olio extravergine
Origano
70 gr di pecorino grattugiato
Sale

Come prima cosa, per poter preparare questo primo piatto, occorre tagliare le patate, le cipolle e il sedano a fettine sottili e poi sbollentali per circa un minuto, separatamente. Adesso fai cuocere la pasta in abbondante acqua salata già in ebollizione per circa 6 minuti e condiscila con due cucchiai di olio.

Quindi disponine metà sul fondo di una pirofila unta precedentemente con due cucchiai di olio, distribuiscici sopra metà dei pomodori e un poco di sedano. Adesso copri con fettine di patata e di cipolla e insaporisci con il sale, il peperoncino e l’origano a tuo piacimento. Cospargi con un pò di formaggio e irrora con l’olio.

A questo punto copri con la pasta rimasta e distribuisci sopra il resto degli ingredienti, nello stesso ordine, finendo con le patate, i pomodori e la cipolla. Irrora con olio e cospargi di pangrattato. Cuoci nel forno precedentemente riscaldato a 180 gradi per 15 minuti circa, fino a quando la superficie risulterà leggermente gratinata.

Come Preparare Fusilli al Lardo

I fusilli sono un tipo di pasta molto noti nel nostro Paese, in questa guida ti indico come prepararli alla pugliese, dove vengono chiamati lombricoli. Impiegherai poco più di un paio d’ore ma vedrai che i risultati saranno ottimi. e potrai preparare un buon piatto per i tuoi commensali.

Occorrente
Fusilli 400 gr
Carne di maiale tritata, 400 gr
Cotenne di maiale, 100 gr
Ricotta fermentata, 80 gr
Lardo 80 gr
Burro 50 gr
Cipollina, 1
Carota, 1
Prezzemolo
Sedano
Brodo
Sale
Pepe

Prendi una padella, metti al suo inerno il burro e mettilo a soffriggere, prendi il lardo di maiale, tritalo assieme alla carota, cipolla, sedano e prezzemolo e metti anche questo trito nella padella. Mescola bene il tutto continuamente in modo che si cuocia in modo uniforme. Nel frattempo trita la cotenna.

Appena il contenuto della padella è imbiondito aggiungi la cotenna che hai tritato, la carne di maiale già trita, il sale ed il pepe e lascia cuocere a fuoco lento per un paio d’ore. Ogni tanto bagna con un poco di brodo per evitare che si asciughi molto. Prendi un tegame, metti dell’acqua e del sale e mettila sul fuoco.

Appena bolle aggiungi i fusilli ed appena al dente scolali e mettili in un piatto da portata. Condiscili con il ragù che hai preparato. Prendi la ricotta, lavorala mettendoci un poco di burro fuso ed appena è a crema, mettila sulla pasta e puoi portare a tavola per servire. Vedrai che i risultati saranno ottimi.

Calcolare l’Indice di Massa Corporea

Il sovrappeso è una condizione comune, si tratta di un intervallo di valori che riguardano peso e circonferenze di vari distretti corporei in cui bisogna fare molta attenzione per evitare che aumentino ulteriormente.

Il classico metodo per capire in che ambito si colloca il nostro peso corporeo è il calcolo del BMI (Indice di Massa Corporea): devi moltiplicare la tua altezza per se stessa (esempio 170 per 170 nel caso tu sia alto/a 1 metro e 70 centimetri). Quindi scrivi sulla calcolatrice il tuo peso (es. 70 chili) e dividilo per il risultano del primo calcolo.

Esistono numerosi siti che eseguono il calcolo automaticamente, devi solo inserire valore di altezza e peso. Un valore tra 18,5 e 25 è quello ottimale, mentre tra 25 e 30 sei già nell’ambito del sovrappeso. Tuttavia, questo metodo non è molto affidabile, in quanto non tiene conto di due parametri fondamentali: sei sei un uomo o una donna, e la tua costituzione fisica (ossa robuste o scheletro gracile).

Affidati a due metodi molto più attendibili, il primo è quello della circonferenza addominale. Prendi un centimetro da sarta classico, fallo scorrere a circa metà schiena e posizionalo laddove tende ad andare spontaneamente, quindi valuta la circonferenza misurata: nella donne non deve superare 80, mentre nell’uomo non deve eccede oltre i 94 centimetri.

Un’altra soluzione è quella di utilizzare una bilancia che abbia questa funzionalità. Per dettagli è possibile fare riferimento a questo sito sulla bilancia pesapersone.

Un altro metodo affidabile è la valutazione delle pliche, con il pollice e l’indice della mano cerca di pizzicare una plica sul fianco all’altezza dell’ombelico: nei soggetti con peso ottimale questa plica è piuttosto scarsa o si riesce a pizzicare appena. Con lo stesso centimetro misura la circonferenza del braccio che usi meno (se utilizzi prevalentemente la mano destra, del sinistro): valori ottimali sono di 25-28 centimetri nell’uomo e 23-25 centimetri nella donna.

Scroll To Top