Come Fare il Cambio Gomme Auto

Devi sapere che è molto importante periodicamente effettuare una sostituzione delle quattro ruote della macchina non solo per una maggiore sicurezza, ma anche perchè è il battistrato dei pneumatici si consuma facilmente. In questa guida ti darò tutte le istruzioni per poter effettuare questa operazione.

In caso di foratura, ti consiglio di sistemare l’auto in un posto pianeggiate ed inserire la retromarcia. Successivamente dovrai prendere un giravite per rimuovere il coprimozzo, la chiave per rimuovere i dati di fissaggio della ruota, e il martinetto per sollevare l’auto seguendo le istruzioni fornite dalla casa costruttrice.

A questo punto la prima cosa che dovrai fare è quella di rimuovere la ruota utilizzando tre leve specifiche per lo smontaggio delle gomme (quelle che usano i gommisti) e del sapone liquido per ammorbidire la spalla dei pneumatici. Poi dovrai sgonfiare la gomma e far scendere le spalle del pneumatico dal cerchio. A questo punto con un pennello dovrai insaponare l’interno delle spalle del pneumatico, per facilitare la rimozione dal cerchio.

Successivamente utilizzando una leva dopo l’altra, dovrai scalzare un lato del pneumatico dal cerchio. Sicuramente in questo modo ti risulterà più agevole separare il cerchio dalla gomma. Quindi, con il pennello dovrai insaponare i bordi del cerchio e l’interno della spalla del pneumatico nuovo. Con una certa semplicità è possibile infilare nel cerchio la prima spalla della gomma nuova, mentre per calzare la seconda dovrai utilizzare consecutivamente le tre leve. Dopo aver assemblato gomma e cerchio, chiudendo i dadi con una chiave dinamometrica tipo queste per applicare il corretto serraggio, dovrai procedere al gonfiaggio della gomma e alla misurazione della relativa pressione. Mi raccomando dovrai ripetere l’operazione anche con le altre tre ruote.

Come Fare una Bussola con una Calamita

Ti sei smarrito in un bosco e non disponi di una bussola per orientarti? Niente paura, ti spiego come costruire una bussola partendo solo da un elemento essenziale che devi sempre avere con te in questi casi: una calamita a sbarretta. Ce l’hai con te?

Come si sa, quando ci si perde, il problema principale è trovare il nord. Se possiedi una calamita a sbarretta, e non hai la bussola per trovare il nord, la puoi costruire tu stessa. La calamita a sbarretta è quella che ha le indicazioni di N Nord e S Sud, stampate sulle due estremità. A questo punto procedi cosi:

Raccogli un paio di legni e costruisci una specie di squadra-forca che faccia da supporto. All’estremità superiore del lato della squadra posta in posizione verticale, appendi la calamita ricoperta da un pezzo di carta. La calamita rimane appesa tramite un cordoncino che dall’altra parte lega le due estremità della carta che avvolge la calamita.

Ora lascia oscillare liberamente la calamita prestando attenzione che nelle vicinanze non ci sia del materiale che venga attratto dalla calamita. Dopo qualche minuto di oscillazioni, la calamita’ si fermera’. La sua estremita’ contrassegnata dalla lettera N punterà decisamente al nord e puoi tranquillamente seguire quella direzione.

Come Giocare a Shanghai

Shanghai o Mikado è un gioco di bastoncini da sfilare di origine cinese, nato negli anni 70. Si gioca con 41 bastoncini e lo scopo è quello di raccoglierli, uno per volta, senza far muovere quelli vicini; il gioco richiede grande abilità, una certa concentrazione e, soprattutto, tanta tanta pazienza.

Afferra i 41 bastoncini colorati e stringili nella mano, in modo che il pugno poggi sul tavolo e di conseguenza anche le punte di questi; mantenendo i bastoncini in posizione verticale, apri improvvisamente la mano lasciando che i bastoncini cadano sul tavolo, in modo confuso, a formare un cerchio. Se non sei soddisfatto del lancio che hai fatto, prima di iniziare il gioco, ti è permesso ripeterlo.

Una volta che i bastoncini sono disposti sul tavolo prova a raccoglierli, uno alla volta, facendo attenzione a non provocare il movimento di quelli circostanti. Dopo che i primi bastoncini sono stati presi puoi servirtene (utilizzandoli come leve) per recuperarne altri. Un metodo per sollevare e raccogliere i bastoncini in modo più sicuro è quello che consiste nel fare pressione con un dito sulla punta del bastoncino da prendere.

Se un bastoncino si muove, durante l’atto di prenderne un altro, il turno passa al giocatore seguente che comincia la sua partita lanciando, di nuovo, i bastoncini. Tu e i tuoi avversari dovrete accordarvi sul numero di partite da giocare per parte. Il vincitore sarà colui che avrà ottenuto il punteggio più alto. Il punteggio va calcolato seguendo queste indicazioni:
Il bastoncino a spirale vale 20 punti
Il bastoncino con un anello rosso centrale e due blu vale 10 punti
Il bastoncino con tre anelli rossi e due blu vale 5 punti
Il bastoncino con un anello rosso, uno giallo ed uno blu vale 3 punti
Il bastoncino con un anello rosso ed uno blu vale 2 punti.
Ti auguro un buon divertimento.

Come Preparare una Torta con lo Yogurt

Preparare una buona torta in poco tempo e con ingredienti semplici e naturali? Facilissimo se seguirai questa ricetta in cui il vasetto dello yogurt diventa il tuo praticissimo dosatore. Sarai sempre sicuro del risultato e otterrai una buona torta da utilizzare come merenda o per accompagnare la colazione.

Occorrente
1 yogurt bianco
Farina
Zucchero
Uova 3
Olio extra vergine di oliva
1 bustina di lievito
Zucchero a velo
Teglia

Preparare questo dolce è semplicissimo. Innanzitutto sistema tutti gli ingredienti a portata di mano. Questa volta non ti servono bilance perché il vasetto dello yogurt ti dà l’esatta proporzione dei vari ingredienti. Prendi una terrina e versa dentro il vasetto dello yogurt, pulendolo bene. Utilizzalo per unire 2 vasetti di zucchero e tre di farina.

A questo punto unisci mezzo vasetto di olio di oliva extravergine, tre uova intere e per ultimo il lievito setacciato. Mescola bene tutti gli ingredienti e versali in una teglia dai bordi sufficientemente alti. Metti in forno a 180 gradi per 20 o 25 minuti. Quando il dolce sarà sufficientemente raffreddato ponilo su un piatto da portata e spolveralo con zucchero a velo.

Se non hai problemi di linea puoi anche arricchire questo dolce utilizzando uno yogurt alla frutta e inserendo all’interno dell’impasto piccoli pezzi della stessa qualità (ananas, fragole, albicocche ecc) oppure uno al gusto di cocco o vaniglia decorandolo adeguatamente. Se, al contrario lo vuoi fare più dietetico usa uno yogurt light e riduci la quantità di zucchero.
Crediti immagini

Come Stirare una Giacca

Oggi spieghiamo come stirare una giacca, un’operazione semplice, ma che può creare qualche difficoltà ai meno esperti.

Se la giacca è in lana, non serve utilizzare il ferro da stiro. In questo caso è infatti possibile ottenere ottimi risultati sfruttando la giusta quantità di vapore. Il modo più semplice di fare questo consiste nell’appendere la giacca ad una gruccia in bagno, dopo che è stata fatta una doccia calda. Lasciando la giacca in lana per qualche ora in un ambiente umido, le fibre riprenderanno posizione in modo naturale e si avrà quindi una giacca perfettamente stirata senza sforzo.

In’alternativa è possibile ottenere lo stesso tipo di risultato utilizzando la stiratrice a vapore verticale, un dispositivo conosciuto anche con il nome di steamer. Questi strumenti sono disponibili anche in versione portatile, che possono quindi essere portati comodamente in valigia in modo da averli sempre a disposizione per veloci ritocchi e offrono la possibilità di trattare il capo sfruttando un getto di vapore che elimina tutte le pieghe.

Per stirare le giacche in cotone e di lino è invece necessario il classico ferro da stiro, che bisogna utilizzare alla massima potenza mettendo sempre un panno in cotone come protezione sul capo da stirare. Molto utile è anche un asse da stiro aspirante tipo quelli mostrati su Assedastiro.net, che tiene in posizione la giacca mentre si esegue la stiratura.
Per eliminare tutte le pieghe, inoltre, è utile disporre di un piccolo asse da manica, in modo per raggiungere comodamente anche i punti più difficili.

Scroll To Top