Come Decorare i Vasetti Portaspezie

Dei vasetti portaspezie in ceramica, si possono decorare e trasformare in oggetti decorativi, leggendo le brevi indicazioni tecniche qui illustrate. Mettendo in pratica il semplice procedimento pittorico illustrato, realizzerete degli oggetti da cucina colorati e personalizzati.

Per iniziare pulite con cura i vari vasetti di porcellana, poi sul foglio di carta da ricalco, disponete un vasetto portaspezie e tracciatene i contorni con una matita morbida. Proseguite disegnando sulla carta da ricalco i motivi decorativi che preferite, magari ricalcandoli da un disegno stampato.

A questo punto, con la matita passate sul retro del disegno tracciato su carta ricalco, e attaccatelo sul vasetto da decorare con la carta gommata. il motivo decorativo va riportato sul vaso ripassando la sagoma decorativa con la matita. Quindi eliminate il foglio di carta da ricalco dal vaso, e dipingete il decoro.

Per completare, dopo aver dipinto il motivo di decoro sul vostro vasetto di porcellana, con i colori per ceramica, precedentemente versati sulla tavolozza e un pennellino a setole lunghe, sfumate i decori dipinti e fate asciugare bene il tutto. Infine, allo stesso modo dipingete i vari vasetti e fate asciugare bene.

Come Creare Bracciale con Perle

Con questa guida puoi crearti un bellissimo bracciale di perle. Facile ma veramente di grande effetto. Sarà valido per ogni occasione. Potrai anche fare un regalo gradito, rimarranno felici e allibiti della particolarità dell’oggetto. Mettiti di buona lena e buon lavoro.

Occorrente
2 m filo nylon trasparente diam 0.30, chiusura argento, 67 perle sw bianco diam 6, 67 perle sw grigio diam 6 mm

Prendi il filo di nylon e inserisci due perle bianche e due perle grigie. Incrocia nella seconda perla grigia il filo opposto. Infila ora una perla grigia nel filo di sinistra e due perle bianche in quello di destra. Incrocia nella seconda perla bianca il filo opposto. Inserisci ora una perla bianca nel filo di sinistra.

Inserisci anche due perle grigie in quello di destra. Incrocia nella seconda perla grigia il filo opposto. Continua così fino ad arrivare alla circonferenza del tuo polso. Devi poi spostarti ad un lato della lavorazione. Quindi inserisci tre perle nel filo di sinistra (sempre seguendo la colorazione stabilita).

Ora incrocia il filo di sinistra nell’ultima perla. Nel filo sopra inserisci la chiusura e due perle, incrocia l’altro filo nella seconda perla. Nel filo esterno inserisci due perle, il filo interno deve passare attraverso la perla laterale sinistra e incrociare nella seconda perla del filo opposto. Arrivata in fondo inserisci l’altra parte della chiusura e porta il lavoro lateralmente perchè devi fare la terza fila. Alla fine annoda i due capi del filo e nascondili nelle perle.

Come Conservare il Provolone

Il provolone è un formaggio a pasta filata, originario delle regioni meridionali dell’italia. Il provolone può essere sia di breve che di lunga stagionatura e presenta una crosta liscia e sottile, di colore giallo intenso.

Il sapore del provolone risulta essere delicato e dolce, fino ai due o tre mesi di stagionatura, mentre poi diventa più piccante man mano che aumentano i mesi della stagionatura.

Come ogni altro formaggio, il provolone deve essere conservato in frigorifero facendo attenzione ad avvolgerlo bene con la carta argentata o con la pellicola per alimenti.
Bisogna tenere presente che, dato il fatto che il provolone presenta un sapore e un odore piuttosto forti, deve essere tenuto lontano da altri alimenti e deve essere avvolto da solo e non insieme ad altri tipi di formaggio.
Nel caso in cui si presentino, sul provolone, delle macchie di muffa, bisogna subito tagliarle via, in modo che queste non rovinino tutto il resto del pezzo del formaggio.

Per una conservazione più lunga è possibile utilizzare una macchina sottovuoto. In questo modo faccio è possibile prolungarne la durata e poi suddividere il formaggio in quantità tali da utilizzare nel giro di qualche giorno.

Per una consumazione ideale di questo tipo di formaggio, è preferibile togliere il provolone dal frigorifero 1 o 2 ore prima di servirlo, e assaporarlo così a temperatura ambiente.

Per quanto riguarda le proprietà nutritive di questo formaggio, il provolone è un’ottima fonte di calcio: in 100 gr di prodotto, infatti, sono contenuti 26 gr di proteine e 881 mg di calcio.
Il provolone contiene inoltre la vitamina a e il potassio. E’ importante sottolineare che 100 gr di provolone forniscono 366 calorie circa, e inoltre che esso contiene il 29 % di grassi e 860 mg di sodio.

Come Creare una Tela da Pittura con un Asse di Legno

Pitturare è un’arte anche per i neofiti che per la prima volta si avvicinano con grande entusiasmo e grande emozione a questo incantevole hobby. Tutti però conosciamo i prezzi riguardanti il materiale da pittura che decisamente non vanno incontro alle tasche degli interessati. Ecco dunque di seguito come crearsi facilmente una tela pittura con materiale facilmente reperibile ed economico.

Come creare una tela da pittura con un’asse di legno
La preparazione e la creazione di una tela da pittura è tutt’altro che complicata a differenza di quanto si possa pensare. Servono solo pochi semplici elementi e un minimo di olio di gomito per procedere efficacemente alla sua creazione.
Per iniziare, cercate di recuperare un asse di legno o perlina di legno della misura che necessitate per la vostra opera.
Una volta recuperata provvedete a pulire con particolare minuzia la parte sulla quale andrete a pitturare.

Dopo questo primo step si provveda a munirsi di un rotolo di carta da cucina rigorosamente bianco e cominciate a strappare lungo i bordi tratteggiati una buona dose di quadratini di carta.
Nel frattempo prendete la colla vinilica e versatene una buona dose in un bicchiere di plastica.
Dopo questo passaggio inserite nel bicchiere anche una piccola quantità di acqua del rubinetto.
Con un pennello, ma non quello che andrete ad utilizzare iniziate a mescolare per circa 5 minuti il contenuto.

Ora che il vostro mix vinilico è pronto,con quello stesso pennello già utilizzato passatene una “mano” sul legno e subito dopo cominciate ad incollare sulla superficie legnosa i vostri quadrati di carta.
Dopo aver ricoperto la superficie passatene un’altra mano e lasciate asciugare per qualche ora, poi attaccatevi ancora uno strato di carta.
Questa operazione va fatta per circa 3-4 volte poi fate asciugare completamente per un paio di goironi in modo che la carta asciugata possa diventare una vera e propria base di pittura.
Ecco pronta la vostra tela e buona creazione.

Come Creare un Bracciale con Spille e Perline

Spesso non ci rendiamo conto che basterebbe poco impegno, pochi soldi e la giusta dose di fantasia e creatività per realizzare accessori di tendenza che stiano bene su molti vestiti e che colpiscano per semplicità, eleganza od originalità. Vediamo come fare un bracciale originale, semplice da realizzare e volendo anche elegante.

Ecco l’occorente, perline (di diverso colore o tutte dello stesso colore preferito, piccole o medie ma non eccessivamente grandi), filo elastico abbastanza resistente, numerose spille abbastanza grandi (dipende dalla grandezza del polso, ve ne renderete conto mentre realizzate il bracciale).

Prendere una spilla. Aprirla ed inserire nell’asticella di ferro alzata quante più perline possibile.Terminare di inserire le perline nel punto in cui la spilla va chiusa e chiuderla. Ripetere la stessa operazione con le altre spille. Tagliare due capi abbastanza lunghi di nastro elastico. Far passare il primo capo di nastro dentro a tutte le spille nella prima estremità più alta (lasciando all’esterno la parte delle spille con le perline).

Fare passare il secondo capo in tutte le spille nell’estremità più bassa della spilla questa volta. A questo punto annodare i due capi di filo senza fare un nodo troppo stretto. Provare il bracciale sul polso. Se è lento sciogliere i nodi e togliere alcune spille per rimpicciolire il bracciale alla grandezza desiderata consiglio: preferire un bracciale più stretto ed aderente ad uno giusto o largo perché con il tempo il filo elastico cede e si allarga.

Scroll To Top